Il Ratto

Shortcore

goya-crono-o-saturno

Questa qui sopra è una della pitture nere di Goya, Saturno che divora i suoi figli, non c’entra molto ma la trovavo esplicativa. Quello sotto invece è uno sputo di racconto che ho scritto io un paio di anni fa. Lo ripropongo ora perché sono pigro, non mi impegno e non ho voglia di faticare. Esattamente come fa un mago un pò scarso a cui non riescono i trucchi e che per salvare lo show tira fuori dal cilindro il buon vecchio coniglio. Ecco quello che segue è uno dei mie conigli d’emergenza. Parla del vizio e del degrado, dell’equilibrio che si perde e dei bassi istinti che trionfano.

Durante il giorno odiava e disprezzava gli altri, durante la notte odiava e disprezzava se stesso. Dentro di lui dimorava l’uomo ratto.

Ratto fatto uomo, creatura singolare, la sua forza sta nel poter essere ovunque, in ognuno di noi, nel profondo dei nostri animi in attesa di azioni indegne ed indecenti che gli donino vita e gli permettano di esistere.

L’uomo ratto è infido, malvagio, meschino, assassino di virtù ed di ideali, ombra nera che tutto ingoia. L’uomo ratto puzza, un tanfo nauseabondo e putrido si porta appresso. E quando lo si sfama e lo si ingrassa, e sopratutto quando meno ce lo sia aspetta, lui nasce, e rinasce, e rinasce in un circolo infinito in ognuno di noi.

Egli è deciso e sempre pronto a sgozzare alle spalle, e cosa ancor peggiore, a divorare i nostri pochi buoni sentimenti e a sbranare intenti ed intenzioni benefiche.

L’uomo ratto è cancrenoso, infestante ed infetto. E purtroppo l’uomo ratto esiste o esisterà.

A volte ne riesco quasi a sentire l’olezzo miasmatico ed il feroce digrignare delle nere fauci. Ignorarlo non fa solamente che saziarlo ulteriormente.

L’uomo ratto è l’oscurità più profonda, un buco nero, una voragine senza fondo, un abisso che cresce dentro di noi.

L’uomo ratto ha file di denti aguzzi che scintillano taglienti.

L’uomo ratto si nasconde, striscia immondamente, bisbiglia, passa veloce alle spalle celato dalla notte.

L’uomo ratto affila i coltelli nell’ombra.

L’uomo ratto non aspetta invito, nasce, esiste e sbrana le nostre carni ed il nostro amore con fame bestiale.

L’uomo ratto è figlio dell’errore, dell’imperfezione e della malvagità.

Enrico Alexander N.

MyFreeCopyright.com Registered & Protected

DMCA.com Protection Status

© copyright 2015