Viaggio all’acquapark abbandonato

Diari di Viaggio

IMG_20180211_205412_01__01

Aquaria Park visto dalla Polaroid di Mirko

Bib-bib. È il telefono, un messaggio da Mirko:

Domenica ti andrebbe di venire con me in un parco acquatico abbandonato?
Voglio scattare qualche foto. 

Lo sapete anche voi, come potevo rifiutare un’offerta del genere…

L’ultima volta che avevo sentito parlare di Aquaria Park erano gli anni 90 ed io ero poco più che un bambino. Ricordo abbastanza chiaramente calde domeniche d’estate passate a bagno in quelle piscine fingendo di combattere il supernemico di turno (spesso si trattava di Freezer…). Ricordo anche che consideravamo Aquaria un parco di serie B, non era certo ai livelli di Aquafan o Aquabell, semmai era paragonabile al vicino Atlantica. Si, eravamo bambini particolarmente critici in fatto di parchi divertimento, ma erano gli anni 90 ed abitavamo nella Riviera Romagnola, eravamo i californiani d’Italia.

Comunque sia passarono gli anni, e come prevedibile, circa 12 anni fa il parco chiuse definitivamente e fu lasciato all’abbandono.

Come per un buon vino che si rispetti, un decennio è un ottimo lasso di tempo per far invecchiare un luogo abbandonato. Non troppo da distruggere tutto, non poco da essere ancora tutto perfettamente preservato.

E niente, direi che ho già cianciato abbastanza. Siamo andati al parco abbandonato e abbiamo scattato delle foto, le trovate tutte qui sotto, ci sono anche quelle scattate da Mirko con la Polaroid. Il tutto, come sempre, è corredato da brevissime descrizioni.

Buona visione!

 

IMG_20180212_193628__01__01

Altra Polaroid di Mirko, quello che guarda nel vuoto sono io.

20180211_152602

L’ingresso del parco

20180211_152641

Gli uffici

20180211_152701

La biglietteria (il logo con la papera è fantastico!)

20180211_152731

Bagni, c’era un grande quantità di bagni…

20180211_152805

Sempre gli uffici

20180211_152821

Muuu

20180211_152841

Birretta fresca?

20180211_153047

Viale principale

20180211_153137

Non saprei dire a cosa fosse adibito questo edificio

20180211_153158

Infermeria?

20180211_153204

Altra vista della presunta infermeria

20180211_153245

666 the number of the beast

20180211_153309

Spogliatoi

20180211_153331

Ristorante e pontile

20180211_153342

Docce

20180211_153611

In giro per i vialetti del parco I

20180211_153615

In giro per i vialetti del parco II

20180211_153628

Interni del ristorante I

20180211_153635

Interni del ristorante II

20180211_153654

Quello che resta del pontile

20180211_153719

Cucine

20180211_153900

Li sotto, con buon probabilità, c’è IT il pagliaccio assassino

20180211_153955

Buste intestate del parco

20180211_154001

Ne ho anche prese un paio come souvenir

20180211_154319

Sotterranei (allagati)

20180211_154616

Complesso degli scivoli

20180211_154619

Tendone delle feste?

20180211_154717

Ancora 666, abbiamo trovato parecchi riferimenti a Satana qua e la…

20180211_154726

Tendone delle feste

20180211_154816

“fanculo”

20180211_154844

Immondizia varia

20180211_154959

Piscina I

 

20180211_155653

Piscina II

20180211_155849

Altra veduta degli scivoli

20180211_155459

Locale caldaie

20180211_155912

Ristorante in lontananza

20180211_160138

Scivoli I

20180211_160203

Scivoli II

20180211_160206

Scivoli III

20180211_160313

Scivoli IV

20180211_160638

Scivoli V

20180211_160656

Salendo le scale…

20180211_160745

In cima agli scivoli I

20180211_160747

In cima agli scivoli II (non erano proprio stabilissimi)

IMG_20180212_193611__01

Altri bellissimi scatti di Mirko

IMG_20180212_193722__01

ENRICO ALEXANDER N.

2018

Le inquietanti fotografie del 1800

Cine & Foto

Carissimi, quello che vi porto oggi è del materiale davvero succulento e in pienissimo stile guignolesco.com!

L’idea mi è venuta riflettendo su di una vicenda che credo almeno una volta sia capitata a tutti; quando da bambini a casa di nonni o di persone anziane in generale, ci siamo trovati faccia a faccia con qualche vecchia fotografia. Non so a voi, a me quelle foto terrorizzavano fin più nel profondo! Credo non fosse dovuto tanto al soggetto delle foto stesse, ma a quell’atmosfera indescrivibile ed inquietante che è impressa nelle vecchie fotografie. Qualcosa di lontano, di dormiente. Cose ancestrali. Foto di morte. Si perché a pensarci bene le vecchie fotografie non sono altro che immagini di morte. Ogni singolo centimetro quadrato impressoci sopra ora è materia morta; le persone ritratte sono morte, i vecchi le donne e i bambini ora sono morti, alberi e piante sono morti, gli oggetti sono diventati polvere e putridume e pure chi ha scattato la foto stessa ora è cibo per vermi.

E non è tutto qui, anzi ci sono mille altre ragioni per cui le vecchie fotografie ci indispongono tanto, ma non mi riesce di spiegarlo e non ne ho neanche troppa voglia di provarci. Sono sicuro che abbiate già pienamente afferrato a cosa mi riferisco.

Come spesso capita, si tende ad amare ciò che ci spaventa. E quindi, previa una approfondita ricerca visiva nei meandri dell’internet, mi sono accorto che più le fotografie sono antiche e più sono spaesanti e spaventose. Tenete a mente che la fotografia è stata inventata quasi DUECENTO ANNI FA; immaginate un istante di realtà imprigionato sulla carta per due secoli, statico ed immobile sempre uguale a se stesso mentre tutto attorno a lui muore, ah magnifica chair de poule!

Ok, fatto questo piccolo preambolo decisamente metafisico (inserire qui risate da sitcom anni 80) ora direi di tornare a noi…

Le fotografie che seguono sono il frutto della mia ricerca, sono circa una cinquantina e sono state scattate tutte nel XIX secolo. Di ognuna ne ho recuperato la massima qualità e sono risalito all’anno esatto, al nome del fotografo e dove possibile anche al titolo (e me lo dico da solo, ma ho fatto proprio un gran bel lavoro).

Io le trovo davvero interessanti, affascinanti ed inquietanti. Spero sarà lo stesso anche per voi. Anzi fatemi sapere cosa ne pensate, l’argomento è vasto e volendo ci si può lavorare sopra insieme.

A presto! 

 

Daguerreotype_Daguerre_Atelier_1837

1837 (Louis Jacques Daguerre – L’Atelier de l’artiste)

Louis Pierre Théophile - Dubois de Nehaut (1854 ca)

1854 (Louis Pierre Théophile – Dubois de Nehaut)

View_from_the_Window_at_Le_Gras,_Joseph_Nicéphore_Niépce

1826 (Nicéphore Niépce – Point de vue du Gras)

Talbot_foto

1842 (William Henry Fox Talbot – Schreiner in Lacock)

Fading_Away

1858 (Henry Peach Robinson – Fading Away)

194

1858 (Henry Peach Robinson – Le petit chaperon rouge)

Gemünd_1855_von_Joseph_Lemling_Marmagen

1855  (Joseph Lemling – Gemund)

A_Kodak_creates_a_sensation_by_Frances_Benjamin_Johnston

1890 ca. (Frances Benjamin Johnston – A Kodak creates a sensation)

9a4d9e5ad0b4ec976709ea8462958aa5--love-painting-memento-mori

1857 (Henry Peach Robinson – She never told her love) 

Obernstraße_-_Bremen_-_1843

1843 (Peter Heinrich August Wolff – Brema)

John Robert Parsons, under the direction of Rossetti 1865

1865 (John Robert Parson – Jane Morris)

Julia Margaret Cameron 1866ca

1866 ca. (Julia Margaret Cameron – The sunflower)

Julia Margaret Cameron Maud 1875

1875 (Julia Margaret Cameron – Maud)

Deathbed_Study,_by_Julia_Margaret_Cameron

1872 (Julia Margaret Cameron – Deathbed Study 1)

Julia_Margaret_Cameron_(British,_born_India_-_(Study_of_a_Dead_Child)_-_Google_Art_Project

1872 (Julia Margaret Cameron – Deathbed Study 2)

Julia_Margaret_Cameron_-_John_Herschel_(Metropolitan_Museum_of_Art_copy,_restored)

1867 (Julia Margaret Cameron – John Herschel)

Duchenne De Boulogne (3)

1862 (Duchenne De Boulogne – The Mechanism of Human Physiognomy)

Duchenne De Boulogne (6)

1862 (Duchenne De Boulogne – The Mechanism of Human Physiognomy)

Duchenne De Boulogne (5)

1862 (Duchenne De Boulogne – The Mechanism of Human Physiognomy)

Duchenne De Boulogne (1)

1862 (Duchenne De Boulogne – The Mechanism of Human Physiognomy)

Duchenne De Boulogne (2)

1862 (Duchenne De Boulogne – The Mechanism of Human Physiognomy)

Duchenne De Boulogne (4)

1862 (Duchenne De Boulogne – The Mechanism of Human Physiognomy)

 

robinson-henry-peach-the-tunbridge-wells-museum-1867

1867 (Henry Peach Robinson )

1880 ca. uknow

1880 ca. (Unknow)

912

1854 (Roger Fenton – Rievaulx Abbey) 

 

16-Roger-Fenton-The-Assyrian-Gallery-British-Museum.-stereoscopic-pair-of-photographs

1875 ca (Roger Fenton – The Assyrian Gallerry British Museum)


 

maximiliano_07

1867 (L’imperatore Massimiliano I nella sua bara)

img-1

1839 (Luis Daguerre – Still life with Jupiter Tonans)

img-10

1839 (Luis Daguerre – Daguerrotype 1)

img-11

1839 (Luis Daguerre – Daguerrotype 2)

Turku_1842_-_Henrik_Cajander

1842 (Henrik Cajander – Turku)

1872 - Julia Margaret Cameron - Rachel Gurney

1872 (Julia Margaret Cameron – Rachel Gurney)

Frederick York, around 1875. British-Museum-first-Egyptian-Room

1875 (Frederick York – Egyptian room British Museum)

Donald Macbeth, 1908. Donald_Macbeth2-1024x805

1908 (Donald Macbeth – Ethnographical Galleries British Museum)

RobertCornelius

1839 (Robert Cornelius – Autoscatto)

88-Transverse-arch-of-the-tower-Lindisfarne-by-Roger-Fenton

1856 (Roger Fenton – Transverse arch of the tower Lindisfarne)

24-Balaclava-looking-seawards-the-Commandants-house-in-the-foreground.

1855 (Roger Fenton – Balaclava, Crimea War)

180 ca uknow

1865 ca. (Unknow)

Henry Peach Robinson - Not Easter

1883 (Henry Peach Robinson)

tumblr_lfv3e5woDR1qb8vpuo1_1280

1870 (Nelson K. Cherrill – Seascape)

Fahrbare_Dunkelkammer_Jakob_Höflinger

1860-70 ca. (Unknow)

1857 - The South Aisle Salisbury Cathedral

1857 (Roger Fenton – The South Aisle Salisbury Cathedral)

1855 ca. - Entrance to the Woods at Bolton Abbey

1855 ca. (Roger Fenton – Entrance to the Woods at Bolton Abbey)

1858 - Cheddar Cliffs

1858 (Roger Fenton – Cheddar Cliffs)

012_felix-bonfils_theredlist

1869 ca. (Felix Bonfils)

Heinrich Zille, Nude Study, Winter, 1899-1900

1899 (Heinrich Zille – Nude Study)

Eugene Durieu, Untitled, 1854

1854 (Eugene Durieu – Nude Study)

Eugene Durieu, Draped female nude, seated, date unknown

1860 ca. (Eugene Durieu – Draped female)

Gertrude Stanton Käsebier, Family Portrait (Clarence H. White and Family), 1902

1902 (Gertrude Stanton Kasebier – Clarence H. White and his family)